Tasse giù fino a 15mila euro per gli autonomi con la flat tax

Cir, il governo punta a 15 miliardi, tetto a 3mila euro pro capite

Un risparmio di tasse che potrebbe andare da 800-1.000 euro a quasi 15.000. E’ quello che potrebbero ottenere autonomi e partite Iva con l’ampliamento regime forfettario, secondo le prime simulazioni della Cna degli effetti della flat tax al 15% estesa alle attività con 65.000 euro di ricavi (al 20% fino a 100.000 euro). La nuova flat tax in arrivo con la manovra porterebbe più vantaggi ai professionisti (tra 2.241 e 12.638 euro) e agli edili (tra 2.051 e 14.925 euro) anche se questa ultima categoria ha meno chance di rientrare visti gli alti costi fissi.

Si amplia il regime forfettario, diminuiscono le tasse fino a 15000 euro. 

Con la flat tax il risparmio potrebbe andare da un migliaio fino a quasi 15mila euro con l’ampliamento del regime forfettario. Il tutto ovviamente a seconda delle professioni e del reddito. Secondo le simulazioni della Confederazione nazionale dell’artigianato, la flat tax al 15% (fino a 65mila euro di redditi, e al 20% fino a 100mila) porterebbe più vantaggi ai professionisti, che risparmierebbero tra i 2.241 e i 12.638 euro, seguiti dagli edili (tra 2.051 e 14.925 euro).

L’attuale regime forfettario, in vigore dal 2016, prevede l’applicazione di un’aliquota del 15% (del 5% per i primi cinque anni di attività) in sostituzione della tassazione IRPEF, IVA ed IRAP, su un reddito determinato applicando delle percentuali di redditività sui ricavi generati.

Il regime prevede, inoltre, l’esonero da quasi tutti gli adempimenti fiscali compreso lo spesometro, gli indici sintetici di affidabilità (prima studi di settore) e la fatturazione elettronica in vigore dal prossimo primo gennaio 2019.

Tra le categorie che trarrebbero maggior vantaggio, secondo le simulazioni della Cna, ci sarebbero anche rappresentanti e ambulanti (rispettivamente tra i 856 e 9.356 euro di minori tasse e tra 898 e 7.538 euro). Tra le altre categorie già oggi interessate, con redditività del 40%, commercianti all’ingrosso e negozianti, ma anche chi ha una bancarella di street food, arriverebbe al massimo a 2.085 euro di risparmio con 65mila euro di ricavi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news