Scuola: raggiunto l’accordo per il concorso straordinario. Tutte le novità!

scuola-docenti

L’incontro al vertice indetto dal presidente del Consiglio Conte per ammortizzare le divergenze tra PD e LEU da un lato e il Movimento 5 Stelle dall’altro si è concluso positivamente: il contrasto sulle modalità di svolgimento del concorso straordinario per assumere in ruolo 32.000 docenti precari con trentasei mesi di servizio è stato risolto. Ricordiamo che il PD e LEU chiedevano una assunzione per soli titoli, mentre il Movimento 5 Stelle voleva una prova selettiva “leggera”.

Nei mesi scorsi si è sviluppata un’accanita discussione, soprattutto dopo certi emendamenti al decreto Scuola – attualmente in discussione in VII Commissione cultura al Senato – che hanno visto il Partito Democratico e LEU unirsi per modificare quanto già pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. Invece il Movimento 5 Stelle ha fatto quadrato attorno alla ministra Azzolina, propugnando l’opportunità di una selezione per mezzo di un test.

Il decreto Scuola: 32.000 assunti a tempo indeterminato!

Secondo quanto riportato dal sito orizzontescuola.it, le graduatorie provinciali saranno aggiornate utilizzando le nuove modalità per insediare tutti i docenti in cattedra per settembre, e al tempo stesso sarà svolta una prova scritta selettiva, non più il test con le tanto vituperate crocette. I 32.000 vincitori di cattedra saranno assunti a tempo indeterminato. È previsto un nuovo vertice per fissare i dettagli. Il testo del decreto Scuola, dopo l’approvazione degli emendamenti, arriverà in aula tra martedì e mercoledì per essere sottoposto a fiducia, sia al Senato che alla Camera.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news