Reddito di cittadinanza, i nuovi requisiti nella Fase Due!

Reddito di Cittadinanza, sei mesi extra, per chi?

Il decreto aprile (ormai diventato decreto maggio) si sta configurando e tra le novità contenute nella bozza c’è quella che interessa i requisiti di reddito e patrimonio per la richiesta di reddito e pensione di cittadinanza. Con il precedente decreto Cura Italia sono state sospese le condizionalità previste dal reddito di cittadinanza, mentre con l’attuale il Governo intende allargare – per il solo periodo dell’emergenza – i criteri, permettendo a un maggior numero di persone di accedere al reddito di cittadinanza.

La modifica dei requisiti economici!

Ecco come cambiano i requisiti economici necessari ai fini della richiesta del Rdc. In particolare, le modifiche interessano sia i requisiti reddituali che quelli patrimoniali, in quanto cambia il valore ISEE e la soglia massima del patrimonio immobiliare e di quello mobiliare. Dunque, mentre attualmente bisogna avere un ISEE non superiore a 9.360,00 euro, dopo l’approvazione del decreto maggio, questo passerà ad un massimo di 10.000,00 euro.

Il patrimonio immobiliare per chi richiede il reddito di cittadinanza non può superare, prima casa esclusa, i 30.000,00 euro. Il decreto maggio aumenta questa soglia a 50.000,00 euro; infine il patrimonio mobiliare, per il quale la soglia massima è di 6.000,00 euro, aumenta fino ad 8.000,00 euro. Grazie a questi nuovi requisiti, il range dei beneficiari del reddito di cittadinanza dovrebbe aumentare di non poco.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news