Coronavirus e scuola, alcune indicazioni del Miur!

scuole-chiuse-2-min

A proposito del coronavirus il Miur ha emesso una nuova nota di istruzioni sulla base del nuovo decreto governativo dell’8 marzo 2020. Si confermano, sul lavoro agile e sull’attività amministrativa, le disposizioni previste dalla Nota 6 marzo 2020, n. 278. Le attività di consulenza vanno svolte in modalità telefonica o on-line e il ricevimento va limitato ai casi indifferibili.

I dirigenti scolastici organizzano le attività riguardanti l’amministrazione, la contabilità, i servizi tecnici e la didattica, avvalendosi per quanto possibile della modalità a distanza. Per quanto concerne il personale docente, la presenza nelle istituzioni scolastiche è strettamente legata alle eventuali esigenze connesse alla attività didattica a distanza.

Supplenze del personale docente e sospensione organi collegiali

Se ci sono assenze dei docenti titolari nel corso della sospensione delle attività didattiche in presenza, i dirigenti scolastici si avvalgono dei supplenti, compatibilmente con quanto previsto dalla normativa vigente, al fine di garantire la didattica a distanza. Sono inoltre sospese tutte le riunioni degli organi collegiali in presenza fino al 3 aprile 2020. Bisognerà valutare l’opportunità di mantenere impegni collegiali precedentemente calendarizzati, riducendo allo stretto necessario gli incontri organizzati in via telematica, per lasciare ai docenti il maggior tempo possibile per la didattica a distanza.

Didattica a distanza

Il prolungarsi dell’emergenza comporta la necessità di attivare la didattica a distanza. A tal fine le strutture del Ministero sono a disposizione per l’aiuto necessario. Docenti e istituzioni scolastiche stanno prendendo diverse iniziative, che vanno dalla trasmissione di materiali, alla registrazione delle lezioni, all’utilizzo di piattaforme per la didattica a distanza, presso l’istituzione scolastica, il domicilio o altre strutture.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news