4000 assunzioni al Ministero della Giustizia: ecco tutte le novità sui nuovi concorsi!

Concorso per 1858 Consulenti protezione sociale. Tutti i dettagli

Con i nuovi concorsi del 2020 presso il Ministero della Giustizia si parla di più di 4.000 assunzioni, oltre ai già comunicati concorsi per Cancellieri Esperti, Direttori Amministrativi e oltre le importanti novità per il Concorso in Magistratura. Come mostra il sito diritto.it, il Ministero ha previsto l’autorizzazione di un ulteriore concorso per dirigenti di Istituti Penitenziari per un totale di 45 posti.

Ai già citati si aggiungono i seguenti concorsi: 800 unità a tempo determinato di un anno (200 di area I/F2 e 600 di area II/F2) che potrebbero essere selezionate tramite i Centri per l’Impiego, autorizzate dal Decreto Sicurezza Bis; 1095 Funzionari a tempo determinato (1 anno), dal Decreto Milleproroghe; 237 Assistenti tecnici in tribunale, in particolare geometri; 18 dirigenti e 95 funzionari giuridico pedagogici e funzionari mediatori culturali; 7 funzionari giudiziari per gli uffici di Aosta.

Requisiti e titoli richiesti

Il Decreto Rilancio all’art. 252 ha introdotto novità sulle procedure di reclutamento per un totale di circa 3.000 nuove figure con avviamento entro 90 giorni. Parlando del Concorso per 45 Dirigenti Istituti Penitenziari, il bando è previsto per le prossime settimane e porterà ad assunzioni a tempo indeterminato. Possono partecipare al concorso i candidati con i seguenti requisiti: cittadinanza italiana; godimento dei diritti civili e politici; non aver riportato condanne penali; idoneità fisica all’impiego; non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo; non essere stati destituiti, dispensati o dichiarati decaduti da un impiego statale per le motivazioni indicate nel decreto.

Laurea magistrale o specialistica nelle seguenti classi, titoli equiparati di vecchio ordinamento oppure titoli esteri con dichiarazione di equivalenza. Le classi di laurea ai sensi del vigente ordinamento sono: LMG/01 – Giurisprudenza; LM-63 – Scienze delle pubbliche amministrazioni; LM/62 – Scienze della politica; LM-56 – Scienze dell’economia; LM-77 – Scienze economico-aziendali; lauree specialistiche e diplomi di laurea equiparati. Non sono previsti limiti di età.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news