Facebook, Instagram e WhatsApp: i retroscena del lunedì nero dei social

Facebook, Instagram e WhatsApp: i retroscena del lunedì nero dei social

Nella serata di lunedì 4 ottobre Facebook e tutti i servizi di proprietà della stessa azienda, inclusi Instagram e WhatsApp, sono stati inaccessibili agli utenti di tutto il mondo per più di sei ore, a causa di un guasto che ha provocato una delle più grandi crisi della piattaforma social negli ultimi anni. Come spiega il sito ilpost.it, i primi malfunzionamenti erano iniziati lunedì pomeriggio, quando Facebook, come ha scritto il New York Times, «nel giro di qualche minuto è sparito da internet». Le cose sono tornate lentamente alla normalità soltanto nella notte.

La causa dei malfunzionamenti non sarebbe stata un attacco informatico: si è trattato di un problema tecnico piuttosto complesso. Malfunzionamenti di uno o due dei servizi controllati da Facebook non sono molto rari. È molto meno comune che tutti e tre smettano di funzionare contemporaneamente, anche se è avvenuto più volte in passato: l’ultima nel 2019. Il ripetersi di malfunzionamenti tecnici di Facebook è un serio problema per la reputazione dell’azienda, già accusata in passato di avere un’infrastruttura poco stabile.

La spiegazione!

Dopo più di sei ore, quando ormai la crisi era risolta, Facebook ha pubblicato sul suo blog interno una sintetica spiegazione di quello che era avvenuto: «Il nostro team di ingegneri ha scoperto che dei cambi di configurazione nei router principali che coordinano il traffico tra i nostri data center hanno provocato problemi che hanno interrotto queste comunicazioni. Questa interruzione al traffico di rete ha avuto un effetto domino sul modo in cui i data center comunicano, e ha portato all’interruzione del servizio».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news