Sicurezza sul lavoro: cosa è necessario fare per diminuire il numero di incidenti sul lavoro

Sicurezza sul lavoro: cosa è necessario fare per diminuire il numero di incidenti sul lavoro

Molto si è discusso negli ultimi tempi dell’aumento del numero dei morti sul lavoro. In particolare Cesare Damiano esponente del partito democratico ha più volte sottolineato la sua preoccupazione nel vedere l’aumento del numero dei casi di morti sul lavoro anche se sono diminuite le ore di lavoro in conseguenza di un grosso aumento della cassa integrazione. In una recente intervista all’agenzia stampa Askanews Damiano è tornato sul punto ed ha parlato dei provvedimenti necessari per risolvere la situazione, evidenziando l’importanza del tavolo di lavoro che il presidente del consiglio Conte ha deciso di avviare sul tema proprio degli incidenti sul lavoro: ”È importante che il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, abbia dichiarato che intende intervenire sul tema degli incidenti sul lavoro“.

Cosa può fare il nuovo esecutivo per arginare la situazione dei morti sul lavoro.

Damiano ribadisce la gravità della situazione per il fatto che sono aumentati il numero dei morti sul lavoro e conseguentemente però sono diminuite le ore lavorative in seguito ad un aumento della cassa integrazione: “Nel 2019, nonostante la diminuzione delle ore di lavoro dovute all’aumento della Cassa Integrazione, gli incidenti mortali sono aumentati. Ben venga l’iniziativa di Conte che dimostra una sensibilità non scontata”.

Damiano indica quale strada bisogna percorrere per risolvere la situazione e quali sono i provvedimenti che il nuovo esecutivo deve adottare per arginare il fenomeno in continua espansione: “Il nuovo Governo riparta da qui: cancelli la normativa sblocca-cantieri approvata dal Governo precedente; elimini, nelle gare, il rischio del ‘massimo ribasso’ mascherato da ‘offerte economicamente più vantaggiose’; assuma nuovi ispettori; attui le Deleghe del Decreto 81 del 2008”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news