Sciopero dei treni oggi lunedì 12 febbraio 2024

Restrizioni del governo sul Bonus trasporti nel 2023. Le novità

La giornata di oggi, lunedì 12 febbraio è a forte rischio di disagio per chi viaggia in treno a motivo dello sciopero nazionale dei ferrovieri indetto dai sindacati di base Cub e Usb, che sono in lotta per il rinnovo del contratto. La fermata di otto ore, dalle 9 alle 17, coinvolge tutte le aziende del settore, e ha un impatto non solo su Trenitalia, ma anche su Italo e Trenord. A scioperare sono anche i lavoratori del trasporto merci e quelli di Rfi, la società che si occupa del trattamento della rete e delle infrastrutture della ferrovia.

I pendolari a maggior rischio disagio!

Sono i pendolari coloro che hanno i più impellenti problemi, in quanto per spostarsi viaggiano sui treni locali, mentre per quanto riguarda la lunga percorrenza non ci sono situazioni di particolare disagio. In effetti Trenitalia ha comunicato che i Frecciarossa e gli Intercity viaggiano regolarmente, senza però escludere problemi nel servizio anche prima e dopo la durata dello sciopero e parlando di possibili limitazioni o cancellazioni di treni regionali. Pure Italo mette in guardia da possibili difficoltà e rallentamenti, e per tenere i viaggiatori informati ha pubblicato, come fa sempre in queste circostanze, una lista dei treni garantiti.

Le motivazioni dello sciopero!

All’origine dell’agitazione c’è la richiesta di “un vero e adeguato rinnovo contrattuale nazionale“, così come recita un comunicato dell’Usb, dove si evidenzia che “I macchinisti hanno scioperato sei giorni per le stesse motivazioni, segno che l’attacco padronale è collettivo“. Inoltre “È del tutto inaccettabile che le relazioni sindacali all’interno di uno dei maggiori gruppi industriali e pubblici proceda nelle attuali condizioni di vacanza normativa, economica e di rappresentanza dei lavoratori”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore