Pensioni e Quota 100: le ultime dichiarazioni di Salvini. Tutti i dettagli!

salvini-min (1)

Appena pubblicato il Decreto Rilancio, il leader della Lega torna a farsi sentire. Matteo Salvini, oltre a ciò, fa un’apologia delle misure prese con Quota 100 che, a quanto sembra, hanno permesso di riallineare la domanda di pensionamento con quella di lavoro. In una recente intervista rilasciata a Teleborsa, e ripresa dal sito controcopertina.com, Salvini ha detto la sua opinione sull’utilità concreta per gli italiani di Quota 100.

Spiega infatti il leader della Lega: “Quota 100 ha liberato, ad oggi, trecentomila italiane e italiani, dalla gabbia della legge Fornero che aveva imposto, dalla sera alla mattina, da uno a cinque anni di fatica e di lavoro in più. Trecentomila persone hanno scelto di ritirare quello che avevano anticipato allo Stato lasciando altri trecentomila spazi di crescita ai giovani”.

La critica contro il Decreto Rilancio

Ha poi aggiunto: “È la prima tappa di un percorso che, per quanto mi riguarda, dovrà arrivare a Quota 41 e alla Flat Tax al 15% sui redditi delle famiglie e delle imprese seguendo il principio del pagare meno per pagare tutti”. Salvini ha infine concluso parlando del Decreto Rilancio: “Il decreto Rilancio prevede che alcuni interventi economici arrivino fra sei mesi. Lo stesso Recovery Fund del quale si parla molto prevede che la stragrande maggioranza dei contributi venga versata una volta approvato il bilancio europeo, tradotto: l’anno prossimo”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news