Ricciardi sul coronavirus: a Napoli e Milano ci vuole il lockdown!

Ricciardi-1-min

A Milano e Napoli uno può prendere il coronavirus entrando al bar, al ristorante, prendendo l’autobus. Stare a contatto stretto con un positivo è facilissimo perché il virus circola tantissimo. In queste aree il lockdown è necessario, in altre aree del Paese no“. È quanto sostiene Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute, riportato dal sito tgcom24.mediaset.it. L’ultimo rapporto dell’ISS spiega, tuttavia, che rispetto alle prime settimane della pandemia, oggi c’è una marcata riduzione di casi gravi e morti.

Contagiati sfuggiti alla diagnosi!

È stato molto grave che, nella prima fase, circa 700mila siano ‘sfuggiti’ alla diagnosi pur avendo i sintomi riconducibili al virus e questo ha favorito sicuramente molti contagi che si sarebbero potuti evitare con un confinamento fiduciario”. Lo dice ancora Walter Ricciardi, nella nota che accompagna il report Osservasalute sui dati dell’epidemia Covid in Italia, ripresa dal sito tgcom24.mediaset.it .

Dai dati relativi all’indagine sierologica condotta dall’Istituto Nazionale di Statistica e dall’Istituto Superiore di Sanità, infatti il 66% dei positivi ha dichiarato di aver avuto i sintomi riconducibili al virus. In particolare, il numero stimato di persone con anticorpi SARS-CoV-2 e sintomi era pari a 981.000, mentre alla data del 27 luglio i contagiati totali registrati erano 246.000, cioè oltre 700.000 in meno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news