Pensioni, l’INPS si riprende la quattordicesima da chi non ne aveva diritto! Tutte le novità

Pensioni settembre 2020: calendario ufficiale pagamenti e la comunicazione Inps

I pensionati che hanno ricevuto la quattordicesima senza averne diritto, devono restituirla. Lo spiega una recentissima comunicazione dall’INPS, ripresa dal sito money.it. In effetti con il cedolino di ottobre, pagato la settimana scorsa, l’Istituto ha praticato delle trattenute nei confronti di chi negli ultimi anni ha percepito la quattordicesima pur non soddisfacendo i requisiti indicati dalla legge.

Ricordiamo che per avere diritto alla quattordicesima bisogna soddisfare dei requisiti anagrafici ed economici; per i primi non ci sono difficoltà, data l’immediatezza dell’informazione, mentre per quanto riguarda i secondi, l’INPS deve accertare la veridicità delle informazioni in suo possesso, e perciò deve effettuare delle verifiche più approfondite.

Controlli e verifiche incrociate dell’INPS!

Generalmente l’Istituto procede al pagamento della quattordicesima in via preliminare, per poi fare in un secondo momento i controlli. Questi tengono conto dei redditi percepiti dal pensionato nell’anno precedente, incrociando i dati con quelli provenienti dall’anagrafe tributaria sulle dichiarazioni dei redditi. Nelle scorse settimane l’INPS ha completato i controlli per chi ha percepito la quattordicesima negli anni 2017 e 2018; coloro che l’hanno presa pur senza averne avuto diritto dovranno restituirla attraverso un piccolo taglio dell’assegno mensile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news