Pensioni, le ultime novità su Quota 41

quota41-min

Per quanto riguarda il tema delle pensioni, la riforma che sta progettando il governo è praticamente già elaborata, e le sue caratteristiche affiorano tra le righe degli interventi degli esponenti dell’esecutivo che presentano l’ultima Manovra di bilancio. Da questi interventi possiamo ricavare gli indizi di quello che sarà il futuro del sistema pensionistico del nostro Paese.

Pensioni di vecchiaia e pensioni anticipate!

Due sono i criteri informatori. Il primo riguarda l’età della pensione, che oggi è di 67 anni, ed è destinata a crescere gradualmente insieme all’incrementarsi della speranza di vita. Coloro che rimangono al lavoro fino alla vecchiaia avranno diritto all’assegno per intero. Il secondo criterio riguarda quello che accadrà a chi vorrà anticipare il pensionamento. A prescindere dal sistema usato, i capisaldi saranno due. Innanzitutto il ricalcolo contributivo dell’assegno. L’importo della pensione sarà minore del 20-25 per cento. Il secondo caposaldo sta nell’ultima versione sia di Quota 103 che riguarda il pensionamento anticipato a 64 anni di età per chi è interamente nel sistema contributivo.

Viene scoraggiato l’uso degli scivoli!

Questo tetto, nel primo caso è stato fissato a quattro volte quello minimo, nel secondo a cinque volte. Esso va applicato nel corso del tempo fino a quando non si raggiungono i sessantasette anni. L’idea, in altri termini, è quella di indurre sempre più persone a lavorare fino al raggiungimento dell’età di vecchiaia, scoraggiando attraverso i costi onerosi l’uso di qualsiasi scivolo. In tale contesto non sarebbe forse impossibile mirare alla Quota 41 voluta dalla Lega.

Il principio di equità invocato da Meloni!

Tutto ciò corrisponderebbe a quel principio di “giustizia” proclamato da Giorgia Meloni. Finora sono stati i giovani a pagare il prezzo della sostenibilità del sistema previdenziale, con un metodo di calcolo più penalizzante dei loro assegni. Adesso lo sforzo sarà richiesto a chiunque voglia anticipare il ritiro. Dice ancora Meloni alla conferenza stampa di fine anno: «Il tema delle pensioni va affrontato in maniera più organica di quanto fatto finora, anche da noi».

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore