Pensioni, i pagamenti anticipati per Aprile 2021!

pensione

Nel dicembre 2020 l’INPS ha pubblicato una circolare dove ha chiarito quali siano i nuovi criteri per i rinnovi delle pensioni Aprile 2021, degli assegni minimi, delle prestazioni di welfare o per i contributi per l’accompagnamento alla pensione. Come ricorda il sito sostariffe.it, la circolare è la n.148/2020. Ha fatto seguito poi a questo documento un’ordinanza del capo della Protezione civile, Borrelli, che ha stabilito di anticipare i termini di pagamento delle prestazioni previdenziali anche per i mesi di Marzo, Aprile e Maggio.

Nella circolare n. 740 del 12 Febbraio 2021 si specifica che la decisione è stata presa: “Allo scopo di consentire a Poste Italiane S.p.A. la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle predette prestazioni, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime”.

Il nuovo calendario!

Secondo quanto stabilito quindi le pensioni di Marzo sono state versate a partire dal 22 Febbraio, le pensioni Aprile 2021 verranno versate il 26 Marzo e quelle di Maggio 2021 saranno anticipate al 26 Aprile. Se l’INPS rispetterà questi termini i pensionati potranno ritirate il proprio assegno in base al seguente ordine e secondo questo calendario: cognomi dalla A alla B ritiro il 26 Marzo, chi ha un cognome che inizia per C o D il 27 Marzo, da E a K ritirano il 29 Marzo, 30 Marzo vengono pagate le pensioni dalla L alla O, i cittadini che hanno un cognome dalla P alla R ritiro il 31 Marzo, i cognomi da S a Z avranno l’assegno il 1 Aprile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news