Pensioni, i pagamanti di luglio con bonus e quattordicesima

Pensioni settembre 2020: calendario ufficiale pagamenti e la comunicazione Inps

Anche per luglio 2022, come è consuetudine dopo la fine dello stato di emergenza, il pagamento delle pensioni è arivato il primo giorno del mese. E dunque Venerdì 1° luglio 2022, in base a quanto stabilito dalla Circolare Inps del 23 dicembre 2021 numero 197, sono stati effettuati i pagamenti dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, nonché delle rendite vitalizie dell’INAIL.

Assegno più corposo!

Come riporta il sito Leggioggi.it, chi deve ritirare la pensione presso gli uffici postali può andare in uno dei 12.800 Uffici Postali su tutto il territorio nazionale, preferibilmente secondo la turnazione alfabetica affissa all’esterno di ciascun Ufficio Postale. Il mese di luglio vede un assegno più corposo per molti pensionati e pensionate, grazie al pagamento della quattordicesima e del bonus 200 euro.

Come abbiamo detto all’inizio, con la fine dello stato di emergenza le pensioni non vengono più pagate in anticipo, ma si è tornati al classico pagamento al primo giorno bancabile del mese. Ai titolari di libretto di Risparmio, conto BancoPosta o di una Postepay evolution, le pensioni giugno 2022 sono state quindi accreditate venerdì 1° luglio 2022. Lo stesso giorno anche chi riceve l’assegno tramite accredito su un conto corrente bancario. I titolari di carta Postamat, carta libretto o di Postepay evolution possono prelevare la pensione in contanti dagli ottomila ATM Postamat in Italia, senza bisogno di recarsi allo sportello.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news