Pensioni di giugno 2020 accreditate in anticipo! Le ultime novità

pensione

Anche il pagamento delle pensioni di giugno 2020 sarà ‘spalmato’ su diversi giorni per evitare assembramenti davanti agli Uffici Postali. In effetti Poste italiane ha creato ogni mese un calendario in base alle lettere del cognome secondo cui recarsi all’ufficio postale per ritirare la pensione.

Oltre a ciò Poste Italiane ha spiegato in un comunicato che “Con l’obiettivo di contribuire a contrastare la diffusione del Covid 19, Poste Italiane rende noto che le pensioni del mese di giugno saranno accreditate il 26 maggio per i titolari di: Libretto di Risparmio, Conto Banco Posta, Conto Postepay Evolution. I titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution possono prelevare i contanti da oltre 7.000 Atm Postamat, senza bisogno di recarsi allo sportello. Coloro che invece non possono evitare di ritirare la pensione in contanti, nell’Ufficio Postale, dovranno presentarsi agli sportelli rispettando la turnazione alfabetica prevista dal calendario”.

Un accredito in anticipo!

La pensione di giugno, sarà ritirata a fine maggio. “Nello specifico – ha chiarito il ministro Catalfo – il pagamento decorrerà dal giorno 26 al 30 maggio per la mensilità di giugno”. In base a quanto previsto dal nuovo calendario pagamenti INPS pensioni 2020, l’accredito della pensione INPS del mese di giugno è in anticipo di qualche giorno.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news