Mascherine: le nuove norme sull’obbligatorietà

natale-covid-min

È stata resa pubblica l’ordinanza del ministero della Salute che estende fino al 30 giugno l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie ai lavoratori, agli utenti e ai visitatori delle strutture sanitarie all’interno dei reparti che ospitano pazienti fragili, anziani o immunodepressi, questo in particolare se ad alta intensità di cura, individuati dalle direzioni sanitarie delle strutture sanitarie stesse. Ne consegue che continueremo a indossare le mascherine per proteggerci dal coronavirus.

Chi ha l’obbligo e chi non lo ha!

Tale obbligo è esteso ai lavoratori, agli utenti e ai visitatori delle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali, comprese le strutture di ospitalità e lungodegenza, le residenze sanitarie assistenziali, gli hospice, le strutture riabilitative, le strutture residenziali per anziani, anche non autosufficienti. Non hanno invece l’obbligo di indossare la mascherina i bambini con meno di sei anni; gli individui con patologie o disabilità che non consentono l’uso della mascherina e coloro che devono comunicare con una persona con disabilità e verrebbe ostacolata dalla mascherina.

Negli ambulatori medici!

Per quello che concerne gli ambulatori medici, gli studi dei medici di famiglia, dei pediatri di libera scelta e per gli studi privati la scelta sull’utilizzo delle mascherine sarà a discrezione dei medici stessi. Anche l’esecuzione del tampone diagnostico per infezione da SARS-CoV-2 per l’accesso ai pronto soccorso è stata rimessa alla discrezione delle Direzioni Sanitarie e delle Autorità Regionali. Rimane però l’isolamento di cinque giorni, più dieci con l’obbligo di indossare la mascherina FFP2, per chi risulta positivo a un tampone Covid.

L’obbligo secondo il luogo!

Vediamo nel dettaglio dove è caduto l’obbligo delle mascherine e i luoghi dove invece è ancora in vigore. Musei e mostre: cade l’obbligo di mascherine anche per le mostre e i musei al chiuso. Cinema, teatro e sport – Niente mascherine nemmeno nei luoghi al chiuso. Palestre e piscine – Anche per le palestre e piscine al chiuso decade l’obbligo delle mascherine. In albergo – niente obbligo di mascherina negli hotel o in generale nelle strutture ricettive. Lo stesso vale per ristoranti, palestre, piscine e centri benessere degli alberghi nonché per feste e cerimonie. Trasporti – Anche sui mezzi pubblici decade l’obbligo delle mascherine. A Scuola – Scompare l’obbligo nelle scuole, anche durante lo svolgimento degli esami degli esami di Stato del primo e secondo ciclo di istruzione. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore