Lavoro e Occupazione: i dati del Rapporto Annuale dell’Inps!

Lavoro: i profili professionali più richiesti e più retribuiti sul mercato globale

Cesare Damaino, dirigente del Pd, ha commentato il rapporto dell’Inps sui dati relativi a lavoro ed occupazione. Il Rapporto annuale secondo l’esponente del Pd evidenzia le discrepanze tra aumento degli occupati e diminuzione delle ore lavorate. Sottolinea Damiano: “Quello che noi abbiamo da tempo denunciato viene confermato dall’Istituto: cresce in modo significativo l’utilizzo del part-time e diminuiscono le ore medie lavorate”. Damiano evidenzia come nel 2008 i lavoratori part-time fossero in percentuale solo il 15%, attualmente rappresentano il 20%.

I commenti di Cesare Damiano sull’aumento del lavoro part-time.

L’esponente del Pd non può fare a meno di sottolineare come tale situazione non sia frutto di una libera scelta che venga incontro alle esigenze del lavatore di conciliare i tempi di vita e lavoro, ma sia solo ed esclusivamente il risultato di “un orario prevalentemente imposto a seguito dei processi di riorganizzazione o al fine di evitare i licenziamenti”. Damiano evidenzia come “una parte dei bassi salari sia da ricondurre agli orari di lavoro ridotti. Assistiamo, quindi, al boom del part time involontario. In 10 anni il numero di lavoratori che hanno dovuto accettare un impiego a orario ridotto è più che raddoppiato. In particolre, il fenomeno in questione ha interessato le donne: 1,9 milioni pari al 69% del totale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news