La fame in Italia: tre milioni chiedono aiuto. Il Papa: la povertà è scandalo, Dio ne chiederà conto!

La coldiretti ha stimato che sono circa 2,7 milioni di italiani ricorrono alla mensa per poveri

Nel nostro Paese sono più di tre milioni e 100.000 i poveri che hanno chiesto aiuto per mangiare, utilizzando le mense dei poveri o i pacchi alimentari. Questa è la valutazione della Coldiretti, sulla scorta dei dati del Fondo per l’aiuto europeo agli indigenti, nella circostanza della Giornata mondiale dei poveri istituita da Papa Francesco. La povertà alimentare è riferita sia ai Paesi poveri sia quelli ricchi, come l’Italia, dove la quantità di bambini sotto i quindici anni bisognosi di aiuto per mangiare ha superato quota 630.000, in effetti la quinta parte del numero complessivo degli assistiti.

Migranti e senza fissa dimora!

La Coldiretti sottolinea il fatto che fra tutti coloro che chiedono assistenza per mangiare, più della quinta parte, il 23%, sono migranti che nel nostro Paese non ce la fanno a procurarsi da soli il cibo per la giornata. Tuttavia oltre a loro ci sono anche più di 90.000 persone senza fissa dimora che vivono in mezzo alla strada, in rifugi di emergenza, in tende o anche in automobile e quasi 34.000 di essi sono i disabili.

Cresce anche la solidarietà!

Tuttavia contro la povertà – che, come dice Papa Francesco, è uno scandalo di cui Dio ci chiederà conto – è cresciuta anche la solidarietà che va dalle organizzazioni di volontariato fino ai singoli cittadini a partire dall’esperienza di Campagna Amica che a conclusione del Villaggio Coldiretti di Roma, con circa due milioni di presenze, ha donato più di otto tonnellate di generi alimentari di qualità, dalla pasta alla frutta e verdura, dall’olio extravergine alla carne e al pesce, dai salumi ai formaggi raccolti nel villaggio grazie all’iniziativa di solidarietà “spesa sospesa”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore