Istat, tasso di disoccupazione è diminuito del 0,2% a dicembre 2018

Istat: disoccupazione ai minimi in Alto Adige, recordo negativo a Bagheria con il 38,4%

Nel mese di dicembre 2018, come riportano i dati forniti dall’Istat, si è verificato una dimunizione del tasso di disoccupazione del 10.3% in calo di 0,2 punti percentuali da dicembre 2017. Per quanto riguarda, invece, l’occupazione, a dicembre 2018 è cresciuta dello 0,9% rispetto a dicembre 2017, pari a 202 mila unità in più. Ad aumentare, come riporta Istat, sono stati i dipendenti a tempo determinato (+257 mila) e gli indipendenti (+34 mila), mentre sono diminuiti i dipendenti a tempo indeterminato (-88 mila). Confrontando i dati tra dicembre e novembre 2018, gli occupati sono stati 23 mila in più (+0,1%).

Istat, cala tasso di disoccupazione al 10,3 % ma aumenta quella giovanile al 31,9%

Come registrato dall’Istat, il tasso di occupazione nell’ultimo mese dell’anno scorso è stato del 58,8%, in aumento di 0,1 punti percentuali. Si tratta del livello più alto da prima della crisi dell’aprile 2008 quando il tasso di occupazione era pari al 58,9%. L’Istat ha sottolineato anche una dimunizione del tasso di disoccupazione del 10.3% ma considerando la media del quarto trimestre i disoccupati segnano un aumento del 2,4%, 63mila in più. Aumentato lievemente anche il tasso di disoccupazione giovanile al 31,9% (+0,1%).

Nell’arco dell’ultimo anno, come registrato dall’Istat, sono aumentati gli occupati tra i 15 e i 24 anni (+36mila) e gli ultracinquantenni (+300mila), mentre si avuta una diminuzione nella fascia di età tra 25 e 49 anni (-135mila). Al netto della componente demografica, sottolinea ancora l’Istat, si stima un segno positivo per la variazione occupazionale di tutte le classi di età.

I dati del quarto trimestre 2018, inoltre riguardo all’occupazione segnano un lieve aumento rispetto ai tre mesi precedenti del +0,1 punti percentuali pari a +12mila unità. Tale aumento come spiegato Istat  riguarda gli uomini e le classi d’età estreme. Nel trimestre crescono i dipendenti sia a termine sia permanenti, mentre diminuiscono gli indipendenti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news