INPS, il calendario dei pagamenti di agosto 2023

Bonus INPS da 1600 euro, domanda entro il 30 settembre 2021. Tutti i dettagli

Gli emolumenti dell’INPS ad agosto 2023, pur avendo scadenza nel bel mezzo dell’estate, non avranno pause o ritardi di accredito da parte dell’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale. Oltre alle pensioni, fra i più attesi ci sono le ultime ricariche del Reddito di Cittadinanza, il sussidio di disoccupazione e l’Assegno Unico per figli a carico.

Reddito e Pensione di Cittadinanza!

Il Reddito di Cittadinanza e la Pensione di Cittadinanza di agosto 2023 sono in erogazione dopo Ferragosto, fra il 16 e il 27 del mese, come è consuetudine. Tuttavia non tutti i percettori riceveranno il RdC, dal momento che il beneficio sarà pagato a: coloro che sono stati presi in carico dai servizi sociali; chi non ha terminato sette rate di RdC entro luglio 2023; famiglie con almeno una persona che rientra in una delle seguenti categorie: persona con meno di diciotto anni di età; persona con disabilità ai fini ISEE; persona con almeno sessanta anni di età.

NASPI o DIS-COLL, Assegno Unico, Pensioni!

Per questo tipo di emolumenti le prestazioni di agosto sono in lavorazione e saranno erogate dal 6 al 15 agosto (dunque, prima di Ferragosto). La data di pagamento varia a seconda del giorno in cui è stata presentata la domanda di NASPI o DIS-COLL. In genere il termine entro cui l’INPS effettua i pagamenti tra il 1° e il 10 agosto. Per quanto riguarda l’Assegno Unico ad agosto 2023, sarà pagato tra il 18 e il 22 del mese. Il pagamento delle pensioni di agosto 2023, di vecchiaia e invalidità, avviene con valuta 1° agosto sia per chi la riceve sul conto corrente che per chi la ritira in contanti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore