Incontro Governo Sindacati sulla riforma fiscale: il punto di Maurizio Landini

Incontro Governo Sindacati di domani: le richieste su pensioni, lavoro e sanità

Ieri si è svolto a Palazzo Chigi l’incontro tra governo e sindacati sulla riforma fiscale. Il confronto proseguirà il 29 luglio ed il 5 agosto. Al termine dell’incontro Maurizio Landini segretario generale della Cgil si è così espresso: “Bene il confronto…Non c’è ancora una proposta dell’esecutivo, noi chiediamo una lotta seria all’evasione”. Il presidente del Consiglio Conte ha rivelato che ci saranno altri due incontri, e ha svelato quali saranno i temi oggetto dei nuovi confronti tra esecutivo e parti sociali. Il 29 luglio l’incontro verterà sul Mezzogiorno e il 5 agosto sulle questioni del lavoro e del sociale.

Il punto di Maurizio Landini sull’incontro governo e sindacati sulla riforma fiscale.

Secondo il segretario Landini le priorità sono riuscire a realizzare una riforma fiscale che consenta di ridurre le tasse al lavoratori e pensionati. Sottolinea Landini: “Noi abbiamo una proposta complessiva di riforma fiscale che ha come obiettivo principale quello di ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti e ai pensionati attraverso le detrazioni“. Landini ha evidenziato l’importanza di una lotta seria all’evasione, per riuscire in questo modo a recuperare delle risorse da poter investire nell’occupazione. Secondo la Cgil è importante procedere anche a nuove assunzioni nell’ambito dell’agenzia delle entrate. La Cgil ribadisce la profonda contrarietà a “condoni più o meno celati”.  Per Landini uno dei problemi più grossi è la concentrazione della ricchezza nelle mani soltanto di alcuni mentre l’obiettivo del sindacato e quello di ottenere dei risultati a favore di tutti lavoratori, cui la Cgil mira a dar voce e che si propone di rappresentare.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news