Il nuovo presidente del Senato: Ignazio La Russa

la-russa-min

L’elezione del presidente del Senato si è chiusa alla prima votazione: Ignazio La Russa è stato nominato presidente con 116 voti, superando il quorum di 104 a prescindere dalla gran quantità di schede bianche. “I cittadini chiedono alla politica di raccogliere le loro ansie e di risolvere i problemi, dall’inflazione al caro energia. L’Italia non deve fermarsi: famiglie e imprese, tutti chiedono lavoro, dignità, sicurezza e benessere. Tocca a noi, maggioranza e opposizione, provare a dare le risposte giuste e urgenti”, dichiara La Russa.

Come riporta il sito Upday.com, nel suo primo discorso il presidente neoeletto di Fratelli d’Italia cita Sandro Pertini: “Ho cominciato a fare politica nelle formazioni giovanili in momenti durissimi e c’è una frase che mi ha ispirato, una frase di un presidente della Repubblica di estrazione certo diversa dalla mia, un presidente che abbiamo apprezzato anche per le sue esternazioni extra politiche: ‘nella vita è necessario saper lottare non solo senza paura ma anche senza speranza‘”.

La carriera di La Russa!

La Russa è alla nona legislatura da parlamentare: sette da deputato e due da senatore. Il padre Antonino La Russa è stato parlamentare per cinque legislature del Movimento Sociale Italiano, il neo presidente del Senato è originario di Paternò, in provincia di Catania, ma la sua famiglia vive a Milano dagli anni Quaranta. È stato per anni collaboratore di Gianfranco Fini, il leader della destra italiana che portò il MSI alla svolta di Fiuggi nel 1995 con la nascita di Alleanza Nazionale. Eletto per la prima volta nel 1992 sia alla Camera che al Senato nella lista del Movimento Sociale.

Nel 2003 è nominato coordinatore nazionale di AN. Dal mese di novembre 2004 al mese di luglio 2005 è vice presidente vicario di AN. Rieletto alla Camera dei deputati alle elezioni del 2008 è stato reggente di AN fino al congresso di scioglimento del marzo 2009 per confluire nel Popolo delle Libertà. Nel maggio del 2008 è ministro della Difesa nel governo Berlusconi e coordinatore nazionale del Popolo della Libertà. Candidato alle elezioni europee del giugno 2009 con il PdL nella circoscrizione Italia Nord Occidentale.

La fondazione di FdI!

Nel 1994 è uno dei protagonisti della nascita del Polo delle Libertà, favorendo la pace tra Gianfranco Fini e Umberto Bossi della Lega. Nel 2012 abbandona il Popolo della Libertà per fondare con Guido Crosetto e Giorgia Meloni Fratelli d’Italia. Nel 2013 viene rieletto alla Camera dei deputati. Dal 2018 è senatore di FdI. Nel partito di Giorgia Meloni ha ricoperto l’incarico di presidente dell’assemblea nazionale.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news