I risultati delle elezioni: vince il centro-destra

Elezioni-politiche-min

Fratelli d’Italia è la prima forza politica del nostro Paese, con il 26 per cento dei voti. Come mostra il sito de Il Fatto Quotidiano, è netto il successo di Giorgia Meloni, e dominante anche rispetto alla coalizione di centro destra. Il secondo partito è il Partito Democratico, che tuttavia si arresta a quota 19 per cento. Il Movimento Cinque Stelle si piazza al terzo posto, con una percentuale oscillante intorno al 15 per cento, mentre la Lega scivola sotto la soglia del nove per cento.

De Magistris e Paragone fuori!

Il partito di Matteo Salvini è tallonato da una Forza Italia alla riscossa, che arriva all’8 per cento e ha ancora più voti della lista di Carlo Calenda e Matteo Renzi: Azione – Italia Viva, infatti, supera il 7 per cento. L’alleanza Verdi – Sinistra arriva oltre la soglia del tre per cento, mentre + Europa la sfiora. Fuori dal parlamento Impegno civico di Luigi Di Maio, lontano dall’1%. Per un decimo percentuale non supera la soglia nemmeno Noi Moderati. Lontani dallo sbarramento del 3% sia Unione popolare di Luigi De Magistris che Italexit, che restano fuori dai giochi.

Questo è l’ordine d’arrivo alle elezioni politiche del 2022: cifre che indicano chiaramente come alla fine la tendenza abbia rispettato le previsioni della vigilia. Con qualche piccola sorpresa, maturata dopo le prime proiezioni: la debacle della Lega da una parte e la caduta del Pd dall’altra, coi Cinque Selle che arrivano alla quota del 15 per cento e sfiorano i risultati delle Europee 2019.

Una netta maggioranza!

Di sicuro c’è che – come ci si aspettava – queste elezioni le ha vinte il centrodestra con il 44% dei consensi, mentre la coalizione di centrosinistra si ferma al 26%, gli stessi voti che Fdi ha preso da solo. Tradotto in seggi vuol dire una netta maggioranza sia alla Camera che al Senato per la coalizione guidata da Giorgia Meloni, mentre alla fine quella di Enrico Letta ottiene solo un collegio uninominale in più dei 5 stelle, che al Sud vanno fortissimi e sono spesso la prima forza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news