Fisco, nuove sanzioni e scadenze. Le ultime novità

Fisco, Cgia: nel 2019 i contribuenti lavoreranno per le tasse fino al 4 giugno!

L’esecutivo continua con la riforma fiscale e giungono in Consiglio dei ministri altre due misure che vanno a ridefinire il sistema tributario italiano, semplificandolo. Il decreto Energia, invece, con norme sul rinvio del termine del mercato tutelato e con incentivi per le energie rinnovabili e le imprese energivore, non sarà discusso nel Cdm vero e proprio. Secondo le indiscrezioni, l’esame sarebbe rinviato alla prossima settimana.

Due decreti legislativi!

Due sono i decreti legislativi che il viceministro dell’Economia, Maurizio Leo, sottopone all’attenzione dei colleghi. Il primo rivede lo Statuto dei diritti del contribuente, allo scopo di “revisionarne la disciplina e garantire la certezza del diritto”. Secondo gli esperti commercialisti, lo Statuto è una delle leggi più calpestate, e che invece andrebbe valorizzata. Il secondo decreto si concentra sugli adempimenti e sul calendario dei versamenti, un riordino chiesto anche dai commercialisti che mirano a mettere in sicurezza soprattutto il periodo estivo, oggi appesantito da oltre cento scadenze.

Sanzioni eccessivamente onerose!

Lo stesso viceministro Leo ha sostenuto: “Vogliamo un calendario certo con tempi certi“, spiegando che sull’estate e sulla fase del Natale scenderanno delle pause per tutti, amministrazione e cittadini. Oltre a ciò, nello stesso provvedimento verranno aumentate le soglie del visto di conformità. C’è poi l’aspetto delle sanzioni, oggi eccessivamente severe secondo Leo, che ha spiegato in che modo verranno riallineate a quelle europee.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore