Fisco: niente proroga, oggi 20 luglio è il d-day tasse!

banconote-min

Non c’è stata la proroga dei versamenti fiscali programmati per oggi, il giorno 20 del mese di luglio. La cosa era emersa già da una risposta data dal sottosegretario al Tesoro, Alessio Villarosa durante il question time in commissione Finanze alla Camera. Come ha ricapitolato il sottosegretario, il governo ha rinviato le scadenze ordinarie del 30 giugno e del 30 luglio con maggiorazione dello 0.4 per cento, rispettivamente al 20 luglio e al 20 agosto.

Il rammarico di Villarosa!

Così ha poi dichiarato il sottosegretario: «L’ulteriore proroga richiesta, secondo gli uffici, inciderebbe sulla elaborazione delle previsioni delle imposte autoliquidate della Nota di aggiornamento al DEF che, come noto, deve essere presentata al Parlamento entro la fine del mese di settembre». Villarosa ha anche espresso il proprio rammarico per la risposta fornita, spiegando di essersi personalmente adoperato per una ulteriore proroga dei termini.

È troppo costoso il rinvio a settembre!

Entro oggi, 20 luglio dovranno dunque essere versate Irpef, addizionali, Ires, Irap, saldo e primo acconto cedolare secca, imposte sostitutive, tra cui la flat tax dei forfettari. Una nuova proroga al 30 settembre, come chiesto a gran voce dai commercialisti, avrebbe comportato “un buco temporaneo” di 8,4 miliardi di euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news