Decreto asset, tutte le novità sui provvedimenti

Decreto sblocca cantieri: approvazione definitiva alla Camera

La Camera dei Deputati ha approvato in via definitiva il decreto asset, che contiene tutta una serie di nuove regole fra le quali la tassa sugli extra-profitti delle banche, i provvedimenti contro il prezzo eccessivo dei biglietti aerei nei collegamenti con le isole che assegnano un più largo spettro di poteri all’Antitrust e svariate disposizioni per far fronte alle mancanze nel settore dei taxi.

Lo sciopero dei tassisti a fronte del decreto!

Nel dettaglio, per rafforzare il servizio taxi, particolarmente carente nelle grandi città, il decreto prevede condizioni favorevoli per il rilascio di nuove licenze da parte dei Municipi. Al che il sindacato Usb ha reagito con un “No al decreto, il 10 ottobre sciopero dei taxi“. Convergono nel decreto asset pure le norme che permettono al ministero dell’Economia di acquisire una partecipazione fino al 20% della società Netco della rete fissa di Tim, previamente approvate dal Cdm con un apposito decreto.

La tassa sugli extra-profitti bancari!

Oltre a ciò, la tassa sugli extra-profiti bancari è stata cambiata a fronte della versione originale, contemplando l’esclusione dalla base imponibile del margine di interesse dei titoli di Stato. Prevista anche la possibilità per gli istituti bancari di scegliere di non versare il contributo per destinare a riserva non distribuibile un importo pari a due volte e mezza la tassa. Questo provvedimento supporta le piccole banche nell’incremento del loro patrimonio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore