Decreto Agosto, bonus e ritorno del Reddito di Emergenza: tutte le novità!

bonus-assunzioni-min

Dopo i sussidi da 600 euro di marzo e aprile e quello da 1000 euro previsto per maggio, anche nel Decreto Agosto entra una nuova indennità per alcune categorie di lavoratori precari. Oltre a ciò, come riporta il sito de Il Fatto Quotidiano, il Governo, dopo le richieste di Forum Disuguaglianze e Diversità e Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, ha aperto una nuova finestra per chiedere il Reddito di Emergenza: si potrà inoltrare la domanda entro il 15 ottobre.

Il bonus di mille euro una tantum è per gli stagionali e i lavoratori a termine del turismo e degli stabilimenti termali, che abbiano cessato il rapporto di lavoro prima del 17 marzo e non abbiamo ritrovato un impiego, agli altri stagionali che abbiano cessato involontariamente il rapporto di lavoro tra 1 gennaio 2019 e 17 marzo 2020, ai lavoratori dello spettacolo, agli intermittenti e ai venditori a domicilio.

Una nuova quota del Reddito di Emergenza!

I bonus sono erogati dall’INPS, previa domanda, nel limite complessivo di spesa di 680 milioni di euro.
I professionisti iscritti alle casse private che abbiano ricevuto i 600 euro a marzo e aprile si vedranno poi riconoscere in via automatica l’indennità di 1000 euro. Per le famiglie più in difficoltà e senza altri sussidi ci sarà una nuova quota del Reddito di Emergenza: tra 400 e 800 euro secondo la composizione del nucleo familiare, coperti con le risorse rimaste inutilizzate, visto che per le prime due mensilità sono state accolte solo 209.000 domande per un totale di 518.000 beneficiari.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news