Covid-19 e crisi economica: il 58% degli italiani non andrà in vacanza!

riapertura-min

Si avverte sempre di più la crisi economica causata dal Covid-19. I contraccolpi più forti li subisce il turismo: secondo Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore – ripreso dal sito Tgcom24 – infatti, quest’estate resteranno a casa sei italiani su dieci. Niente vacanze per il 58% degli intervistati a causa delle difficoltà finanziare legate alla pandemia. L’11%, inoltre, afferma di avere già esaurito tutti i risparmi.

Il confinamento e la ripartenza condizionata dall’incertezza e da un’emergenza sanitaria non ancora del tutto superata, si fanno sentire sui conti degli italiani, ormai in sofferenza. Hanno dichiarato di non aver subito particolari variazioni soltanto quattro percettori di reddito su dieci mentre il 16% ha già dovuto fare i conti con un mancato ricavo pari alla metà rispetto a quello pre-pandemia. Il 20% inoltre ha visto ridurre i propri guadagni del 30%.

Per la crisi o per la paura il 58% rinuncia alle vacanze!

A frenare il turismo non ci sono solo le misure di emergenza sanitaria o i timori di nuovi possibili confinamenti, ma soprattutto le difficoltà economiche. Il 26% afferma che trascorrerà almeno una notte fuori casa tra luglio e settembre (lo scorso anno era stato il 40% a dormire fuori almeno una notte). Il 58%, invece, rinuncia del tutto alle vacanze: nel 37% dei casi per motivi legati alla mancanza di denaro e nel 29% dei casi per timori dovuti alla situazione sanitaria.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news