Coronavirus, tutte le novità sui possibili scenari dopo il 4 maggio!

Coronavirus: Pedretti chiede maggiore senso di protezione per gli anziani

Entro il 4 maggio il Governo dovrà decidere se rimuovere o allentare la serrata e le limitazioni imposte per contrastare la diffusione del Covid-19. Allo stato attuale quelle che circolano sono solamente ipotesi su come verrà gestita la situazione e su come si mostrerà l’Italia dopo quasi due mesi di “lockdown”. Un possibile scenario è che tutti dovranno muoversi con le mascherine, con uscite scaglionate per fasce d’età e si continueranno a evitare gli assembramenti di persone.

Le scuole riapriranno a settembre, i tribunali l’11 maggio. Riporta il sito notizie.virgilio.it, riprendendo una nota dell’Ansa, che automotive, mobilifici, tessile e pelletterie, estrazione di minerali, potrebbero riaprire già l’ultima settimana di aprile. In dubbio la riapertura dei cantieri, dove è più difficile garantire il distanziamento.  Anche sulla riapertura di bar, ristoranti e negozi le ipotesi e sono svariate: la proroga della chiusura fino a metà o a fine maggio sembra l’ipotesi più probabile. Le discoteche, invece, rimarranno chiuse.

Il problema dei trasporti!

Sui trasporti, il Ministero sta studiando insieme agli esperti quali possano essere le misure per tutelare la salute dei lavoratori che necessitano di spostarsi. Si parla di percorsi unidirezionali, posti a bordo ridotti e misurazione della temperatura in entrata. Le palestre potrebbero continuare a rimanere chiuse per un po’, ma si potrebbe tornare a fare jogging e sport all’aperto, purché da soli, anche lontano da casa. I parchi potrebbero riaprire, ma con alcune limitazioni. Restano chiuse al pubblico le spiagge, ma il governo ha dato l’ok per permettere agli addetti di fare la manutenzione degli stabilimenti. Sono ancora in fase di studio le misure per l’estate, e si valuta anche l’ipotesi di ingressi contingentati in spiaggia.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news