Autocertificazione per gli spostamenti, torna in vigore in tre regioni! Tutte le novità

Coronavirus: Pedretti chiede maggiore senso di protezione per gli anziani

Viene ripristinata l’autocertificazione in Lombardia, Campania e Lazio: il documento autoprodotto sarà obbligatorio per gli spostamenti notturni dei cittadini di queste tre regioni. Come spiega il sito tg24.sky.it, l’autodichiarazione sarà necessaria per spostarsi in Lombardia e in Campania dalle 23 alle 5, mentre nel Lazio il divieto di uscita scatta un’ora dopo, a mezzanotte.

In Campania dal 23 ottobre sarà vietato anche spostarsi tra le province, tranne che per i motivi indicati nell’ordinanza del governatore De Luca. Anche in questa circostanza bisognerà portare con sé l’autocertificazione già conosciuta dagli italiani durante la serrata nazionale. Il nuovo modulo prevede che il cittadino fornisca, oltre alle proprie generalità, anche le ragioni per cui si sta spostando nonostante il divieto.

Le ordinanze valide fino a metà novembre!

Fra i motivi ci sono: comprovate esigenze lavorative; situazioni di necessità o d’urgenza; motivi di salute o rientro presso il proprio domicilio, dimora o residenza. Le forze dell’ordine procederanno ai controlli. Le ordinanze, al momento, sono valide fino a metà novembre, ma non è escluso che i presidenti di Regione possano valutare un ulteriore prolungamento in caso di un peggioramento della situazione dei contagi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news