Coronavirus, la ministra Catalfo parla del reddito di emergenza!

catalfo-conte-gualtieri-reddito-di-emergenza-min

La ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, sostiene che “C’è una parte di cittadini che in questo momento non ha alcun sostegno, dovrebbero essere circa tre milioni. Stiamo valutando la platea e l’impatto. Quindi per tutte queste persone che non hanno altri sostegni al reddito sarà previsto il reddito di emergenza, che le aiuterà in questo periodo di crisi economica”.

La Catalfo ha poi confermato – come riporta il sito Tgcom.24 – che il costo della misura, che farà parte del prossimo decreto di aprile, è “di tre miliardi“. E continua: “Con il reddito di emergenza vogliamo tutelare quelli che oggi non possono mettere il cibo a tavola“. Secondo la ministra “il reddito è composto da due voci: 500 euro di reddito vero e proprio più altri 280 euro di contributo per la casa. Pensiamo, per il reddito di emergenza, a una cifra superiore alla prima voce”.

Il problema delle risorse

Per quanto riguarda il problema delle risorse, la Ministra dice: “Stiamo pensando ad anticipi di fondi e al deficit concordato con l’Unione europea“. Inoltre il Governo sta pensando anche a interventi per le imprese, con una garanzia – per le aziende di medie e grandi dimensioni – per circa 200 miliardi di credito fino al 25% del fatturato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news