Coronavirus, il sussidio INPS di seicento euro!

Pensioni settembre 2020: calendario ufficiale pagamenti e la comunicazione Inps

Gabriella Di Michele, direttrice generale dell’INPS, ha dato spiegazioni sul sussidio di seicento euro e sui problemi del sito dell’Istituto sottoposto ieri a un assalto virtuale. In un’intervista al Corriere della Sera, ripresa dal sito notizie.virgilio.it, la Di Michele ha dato indicazioni sui tempi dell’accredito del bonus: “Velocizzeremo al massimo l’iter. Non aspetteremo di ricevere tutte le domande prima di procedere alla liquidazione, ma partiremo prima. Con i tempi di bancabilità penso serviranno una quindicina di giorni“.

La direttrice ha anche parlato dei disservizi del sito dell’INPS: “C’erano problemi, è vero. Le domande per l’indennizzo da 600 euro viaggiavano a rilento, ma prima dell’attacco hacker, che è partito verso le 11 di mattina, ne avevamo raccolte già circa 350mila. Poi siamo stati costretti a bloccare tutto. Le autorità competenti stanno indagando. Negli ultimi giorni abbiamo subito diversi attacchi informatici: è come se da diversi punti del pianeta partissero contemporaneamente milioni di domande”.

Qualcuno vuole destabilizzare l’INPS!

La Di Michele ha spiegato che il sistema era pronto a sostenere le migliaia di accessi che si sarebbero verificati il primo giorno, ma nessuno immaginava gli attacchi hacker: “Tutto l’INPS sta lavorando al massimo e abbiamo anche preparato la struttura informatica sapendo che ci sarebbe stato questo assalto. Certo non potevamo pensare che ci fosse qualcuno che mirasse alla destabilizzazione del funzionamento di INPS”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news