Bollette, Imu e Tari: tutte le novità in programma per i prossimi mesi!

imu-tasi-min

Molti si chiedono che cosa accade se non si pagano la Tari, l’Imu e le varie bollette. Vediamo caso per caso, cominciando dalle bollette. Su questo punto, ad onta delle pressioni delle associazioni dei consumatori, le grandi compagnie di energia e telefonia non hanno sospeso le bollette, che vanno pagate. Resta il congelamento dell’interruzione dei servizi per morosità fino al 3 maggio.

Il problema dei tributi locali sarà trattato nel nuovo decreto di aprile che prevede una moratoria di sanzioni e interessi per chi salta le rate di Imu e Tari. Si dovrebbe spostare la data del saldo almeno fino al 30 luglio, ma le decisioni spetteranno comunque ai sindaci, che potranno sospendere le penalità per i ritardatari senza l’inconveniente di vedersi contestare il danno erariale.

Scaglionare la sospensione delle imposte locali.

La trattativa fra amministratori locali e governo prevede un fondo da tre miliardi per i Comuni per iniziare a compensare un abbattimento delle entrate che già si fa sentire. Tuttavia nulla vieterà ai sindaci di scaglionare la sospensione delle imposte locali per categorie, per esempio pretendendo il pagamento da settori che nella serrata non hanno perso fatturato, come supermercati o negozi di generi alimentari, ed esonerando, invece, i commercianti che hanno dovuto obbligatoriamente sospendere l’attività.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news