Coronavirus, attenti alla truffa col volantino!

truffa-min

Un falso volantino sul Covid-19, con l’intestazione del Ministero dell’Interno è stato diffuso da sconosciuti in diverse città italiane, tra cui Bari, Napoli, Roma e Torino. Affisso sulle facciate dei palazzo e negli ingressi dei condominii, il foglio invita i residenti a lasciare le abitazioni in attesa che si concludano delle fantomatiche operazioni di controllo da parte delle autorità. Viene anche ordinato di mostrare, su richiesta, i documenti di identità.

La Polizia invita a segnalare la truffa, che a volte avviene anche via telefono. Ecco cosa dice il volantino: “Si invitano gli eventuali non residenti di questo edificio a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel loro domicilio di residenza. Le autorità svolgeranno dei controlli nei condomini e nelle abitazioni private“. Si parla poi di un’ammenda da 206 euro e “reclusione da 3 a 12 anni nei casi più gravi”.

Il comunicato della questura di Roma

Questo è quanto si legge sui volantini, stampati su carta intestata “ministero dell’Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza“con tanto di logo della Repubblica Italiana, diffusi in varie città italiane. Dalla questura di Roma arriva un comunicato che recita: “È da ritenersi falso e ingannevole per la pubblica fede e non deve essere preso in considerazione da chi li dovesse ritrovare, soprattutto laddove vengono invitati eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel proprio domicilio di residenza”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news