Contatori gas, si paga più del dovuto, migliaia le segnalazioni

Contatori gas, si paga più del dovuto, migliaia le segnalazioni

Sono arrivate tantissime segnalazioni da parte di cittadini e famiglie italiane che confermano di pagare di più per le bollette del gas, dopo che questa truffa o errore tecnico è stato scoperto dalla Iene. Anche le associazioni dei consumatori si stanno muovendo per chiedere un intervento delle autorità preposte e sono pronte a chiedere il risarcimento tramite una class action.

Nel frattempo conviene verificare se si hanno questi problemi anche perché il costo sarebbe superiore di almeno 15 euro al mese.

NoiConsumatori pensa alla class action!

Per difendere gli utenti dagli abusi che riguardano i contatori del gas scende in campo direttamente l’associazione NoiConsumatori che è pronta a lanciare una class action per far fronte al problema emerso di recente di contatori del gas truffaldini.

Al centro la questione che si deve pagare quanto si spende e non quanto viene richiesto perché in questo caso il contatore corre anche quando non si sta consumando gas. Non si può prescindere insomma dal concetto che bisogna pagare in base all’effettivo consumo di gas.

Ecco perché NoiConsumatori, per bocca del leader dell’associazione l’avvocato Angelo Pisani, ha intenzione di procedere con un’azione di class action per chiedere giustizia e tutela nelle forniture.

Il contatore del gas corre ugualmente anche in assenza di consumi reali: questo significa che il totale che arriva in bolletta comprende, probabilmente, anche dei costi ulteriori che però non testimoniano un consumo veramente effettuato.

Tutto ciò si traduce nella possibilità che esistano in Italia aziende che fatturano ed incassano ogni mese bollette per consumi di gas che o non vengono mai realmente registrati, oppure che vengono gonfiate. Si tratterebbe dunque di una truffa ai consumatori a tutti gli effetti nel caso in cui il malfunzionamento dei contatori digitali sia stato conosciuto dalle aziende che poi non hanno fatto nulla per risolvere questo problema.

Per controllare se si è interessati ad un simile problema è di posizionarsi davanti al contatore e attendere almeno un paio di minuti prima di essere sicuri dell’assenza di scatti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news