Cartelle, sospensione delle scadenze, le news!

cartelle-esattoriali-min

Con il Decreto legge n. 129/2020, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 260 del 20 ottobre 2020, il legislatore è intervenuto in tema di termini di riscossione esattoriale sulla sospensione delle entrate tributarie e non. Si tratta in effetti delle scadenze relative alle cartelle esattoriali o atti dell’Agenzia Entrate – Riscossione, nonché della sospensione dei nuovi atti esattoriali posti in regime di notifica.

Le scadenze di cui sopra rientrano nel periodo tra l’8 marzo fino alla data del 31 dicembre 2020. Per esse vige la sospensione e, quindi, sono differite le cartelle fino al 31 dicembre 2020. È prevista la regolarizzazione dei pagamenti entro e non oltre il 31 gennaio 2021, senza possibilità di rimborso sul quanto già versato all’Ente. Nello stesso tempo, come spiega il sito trend-online.com, la norma è carente di ulteriori o nuove disposizioni sulla Rottamazione Ter e Saldo e stralcio.

I pagamenti rinviati al 31 dicembre 2020!

Come recita il portale dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione, sono stati rimandati al 31 dicembre 2020 tutti i pagamenti delle entrate tributarie e non provenienti da cartelle di pagamento, avvisi di addebito e avvisi di accertamento in carico all’Ente di riscossione. Rientrano nella proroga tutti i pagamenti sopra indicati in scadenza dalla data dell’8 marzo fino al 31 dicembre 2020. Il contribuente dovrà regolarizzare la posizione esattoriale entro il mese successivo al differimento e, quindi, entro e non oltre il 31 gennaio 2021. Per i cittadini che risiedono nei comuni a “zona rossa” l’effetto della sospensione decorre il 21 febbraio 2020.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news