Cartelle esattoriali, tutte le news sulla nuova rottamazione!

cartelle-esattoriali-min

Fra non molto milioni di cittadini dovranno fare i conti con la massiccia notifica di cinquanta milioni di atti e pagamenti con scadenze perentorie. C’è stata una proroga di solo un mese senza interventi definitivi, il che sta facendo convergere tutti i debiti al mese di marzo. Ci sono dossier bollenti derivanti dall’ex Equitalia, con rinvii accavallati, pagamenti ammassati, avvisi di accertamenti, pignoramenti, liquidazione e atti di pagamento pronti per la notifica.

È un difficile compito quello del futuro premier Mario Draghi, il quale dovrà tirare fuori il nostro Paese dall’emergenza sanitaria, distribuire i ristori decisi dal Governo Conte, affrontare il nodo della riforma fiscale, la gestione delle cartelle esattoriali e tante altre cose. In effetti, nulla è ancora chiaro sulla Rottamazione quater, nuovo Saldo e stralcio e mini condono. Per il momento, le scadenze del mese di marzo sono diverse, come annuncia il sito trend-online.com.

Il termine perentorio entro il 1° marzo!

Famiglie, lavoratori e imprese molto presto dovranno far fronte a tutti gli atti prorogati dell’Agenzia delle Entrate – Riscossione. Bisognerà fare i conti con 34 milioni dell’ex Equitalia, più un pacchetto di 16 milioni spartito tra accertamenti, notifica degli avvisi di liquidazione delle dichiarazioni fiscali etc. Nel decreto Ristori quater, cioè nel decreto Legge n. 157/2020 si è agito sulla proroga della Rottamazione Ter e Saldo e stralcio fissata come ultimo termine perentorio entro la data del 1° marzo 2021. Si è intervenuto sulle rate decadute nello scorso anno su cui già in precedenza si era operato con una proroga fissata per la data del 10 dicembre 2020.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news