Bonus Renzi: sarà confermato nella Legge di Bilancio 2021?

bonus-renzi-min

La conferma del Bonus Renzi e la riforma fiscale, in particolare per le partite IVA, sono due delle possibili novità della Legge di Bilancio 2021. Il Governo ha iniziato a lavorare sulla manovra del prossimo anno: dal punto di vista fiscale ci saranno grandi cambiamenti, sia per i lavoratori dipendenti che per le partite IVA. Per i primi sarà confermato il taglio al cuneo fiscale, che si manifesta come un bonus in busta paga per chi ha redditi da lavoro dipendente. Per quanto riguarda le partite IVA, la loro tassazione dovrebbe fondarsi sul principio di cassa.

La conferma del Bonus Renzi!

Per le famiglie, il Governo sta lavorando all’assegno unico, misura che sostituirà e accorperà una serie di incentivi a sostegno dei nuclei familiari. Questi sono i tre dossier fiscali aperti in tema di Legge di Bilancio. Nel dettaglio, sembra ci siano buone prospettive per i lavoratori dipendenti con reddito fino a 40.000 euro: il bonus Renzi dovrebbe essere confermato nella Legge di Bilancio 2021.

In effetti, come spiega il sito money.it, il bonus Renzi è stato abolito dal decreto del taglio del cuneo fiscale, che ne ha utilizzato le risorse stanziate e ne ha aggiunte altre, cambiando il nome all’agevolazione molto gradita ai lavoratori dipendenti. Per ora, l’ex bonus Renzi è valido fino a dicembre 2020, e viene erogato in base alla fascia di reddito di appartenenza:

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news