Bonus luce e gas in bolletta: tutte le novità

Bonus bollette, si va verso il rinnovo automatico!

È partito dal primo luglio scorso il riconoscimento automatico del bonus sulla bolletta della luce e gas, dopo circa sei mesi di rinvio. Le famiglie in possesso dei requisiti previsti dalla misura non dovranno attivarsi con Caf o commercialisti per fare la richiesta ma vedranno riconosciuto, direttamente sulla fattura relativa ai consumi delle utenze domestiche di luce e gas, uno sconto abbastanza importante.

In effetti il bous sarà riconosciuto in automatico compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica necessaria per ottenere l’ISEE. Secondo quanto riferisce il sito de Il Giornale, l’Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) ha precisato che il riconoscimento degli sconti sulle bollette di luce e gas non sarà immediato; per l’accettazione della domanda, infatti, vi saranno una serie di step da rispettare inerenti la verifica dei requisiti per accedere al bonus.

Ecco i requisiti!

Ricordiamo i requisiti: appartenere a un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro, oppure appartenere ad un nucleo familiare con almeno quattro figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro; appartenere ad un nucleo familiare titolare di Reddito di Cittadinanza o Pensione di Cittadinanza.

Quantifichiamo il bonus!

Sulla fornitura luce, il risparmio sul portafoglio delle famiglie coinvolte, dovrebbe essere, in media, tra i 125 e i 173 euro all’anno. Per il gas, invece, gli importi si differenziano rispetto alla categoria d’uso associata alla fornitura, alla zona climatica di appartenenza del punto di fornitura e al numero di componenti della famiglia anagrafica; ad ogni modo, in media il risparmio dovrebbe andare dai 32 ai 264 euro annui.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news