Bonus da duemila euro in busta paga, tutte le novità!

Bonus per l'anno 2022 ottenibili senza ISEE. Tutte le novità

Tutta una serie di aziende italiane prevedono per i propri dipendenti un bonus che può arrivare fino a duemila euro come premio di produttività per l’anno 2020, quasi del tutto ostacolato dalla pandemia del coronavirus. Come spiega il sito money.it, fra tali aziende spicano la Ferrari, Barilla e De Longhi. Vediamo nel dettaglio quali aziende prevedono questo bonus di duemila euro al massimo, in busta paga per i lavoratori dipendenti.

La Ferrari, con un comunicato, annuncia il bonus di 2.000 euro in busta paga ricordando di aver “condiviso con le organizzazioni sindacali italiane firmatarie dell’accordo sul Premio di competitività, basato su indicatori di performance aziendale, un’integrazione del premio per il 2020 pari a 2.100 euro lordi con erogazione prevista per il prossimo mese di aprile”.

Altre aziende oltre la Ferrari!

Un bonus in busta paga che però non arriva tuttavia a duemila euro è previsto anche da Stellantis, il gruppo nato dalla fusione di Fca e Psa. Il bonus di 1.370 euro arriverà con la busta paga di febbraio, sarà quindi di poco inferiore al 6 per cento della retribuzione. Il premio viene calcolato sulla base delle prestazioni di ogni singola unità produttiva. Il bonus in busta paga per i dipendenti è previsto anche da De Longhi che informa di aver stanziato undici milioni di euro per 10.500 dipendenti. Il bonus in busta paga per i dipendenti scende a mille euro per un’altra grande azienda italiana, la Barilla, per premiare i lavoratori per l’impegno profuso e gli sforzi compiuti in un anno difficile quale è stato il 2020.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news