Bonus da 382 euro per le famiglie, a chi va e come funziona

Dedicata a te, la carta da attivare entro il 31 gennaio 2024

Sta per arrivare un nuovo Bonus per la spesa dell’importo di 382 euro. Lo scopo è quello di supportare circa 1.400.000 famiglie in difficoltà finanziarie. È questa la nuova misura che il governo vuole mettere in atto per tentare di contrastare il caro prezzi che svuota le tasche di tanti cittadini. Un provvedimento di sostegno per tamponare gli aumenti dei prezzi dei beni alimentari, tipo pane, latte, frutta e verdura. Scopriamo in paricolare cosa prevede questo sussidio.

Escluso chi gode già di altri sussidi?

Nel dare pubblicità a questa iniziativa di supporto alle famiglie iche stentano ad arrivare a fine mesee, il ministro dell’Agricoltura, Francesco Lollobrigida, ha chiarito che questa nuova card avrà una serie di “esclusioni tra chi già beneficia di altri sostegni“. In effetti, l’INPS, insieme ad ANCI (Associazione nazionale comuni italiani), sta valutando se, al fine di “usare al meglio la capienza di questa misura economica”, possano beneficiarne o meno anche coloro che godono già del Reddito di Cittadinanza o di inclusione.

L’attribuzione della card viene comunicata dal Comune di residenza!

C’è poi l’aspetto della tempistica del Bonus, e su questo il Ministro afferma che “la carta si potrà attivare entro il 30 settembre e tutti i residui delle carte non attivate saranno ridistribuite in quelle di chi le ha attivate“. La somma potrà essere spesa fino al 31 dicembre 2023. Sulla procedura per ottenere il Bonus, i potenziali percettori potranno ritirare la rispettiva card negli uffici postali, dopo aver ricevuto la relativa lettera da parte del Comune di residenza.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news

Informazioni sull'autore