Bonus asili nido e bonus bebè, come ottenerli senza ISEE!

Bonus per l'anno 2022 ottenibili senza ISEE. Tutte le novità

Si possono ottenere certi sussidi previsti per le famiglie, confermati per il 2021, anche senza avere a disposizione una dichiarazione ISEE. Per quanto riguarda il bonus asili nido, il richiedente può anche non presentare il modello ISEE, ottenendo però, in questo modo, l’importo minimo previsto dall’agevolazione, ovvero 1.500 euro.

Il bonus asili nido è un contributo erogato dall’INPS per pagare le rette degli asili nido, pubblici e privati, e/o l’assistenza domiciliare per bambini con età inferiore ai tre anni, affetti da gravi patologie. Invece, come spiega il sito tg24.sky.it,, se si presenta l’ISEE si può accedere agli importi maggiori, se ci sono i requisiti: per le famiglie con ISEE inferiore ai 25.000 euro annui, il bonus ammonta a tremila euro. Per i nuclei familiari con Isee minorenni sopra 25.000 euro e fino a 40.000, l’agevolazione è di 2.500 euro. Il minimo di 1.500 euro annui, invece, spetta alle famiglie con Isee minorenni sopra i 40.000 euro.

Il bonus bebè senza ISEE!

Per ottenere il bonus bebè si può anche non presentare la dichiarazione ISEE. Anche in questo caso, senza la dichiarazione si otterrà l’importo minimo di ottanta euro al mese, cioè 960 euro annui. Il richiedente ne potrà beneficiare anche contemporaneamente all’assegno unico che dovrebbe entrare in vigore nei prossimi mesi. II bonus bebè è un assegno, con cadenza mensile, che viene dato per ogni figlio nato, adottato o in affido preadottivo fino al primo anno di età del bebè o al primo anno di ingresso in famiglia. La domanda deve essere presentata all’Inps entro 90 giorni dalla nascita o dall’ingresso in famiglia del minore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news