2600 posti all’Agenzia delle Entrate: tutte le novità sui concorsi in arrivo!

Concorso per 1858 Consulenti protezione sociale. Tutti i dettagli

L’Agenzia delle Entrate sta per bandire cinque concorsi con lo scopo di assumere circa 2.600 unità di personale nel triennio 2020/2022. Trecento posti circa saranno destinati a ruoli dirigenziali, attraverso due concorsi, gli altri 2.300 posti saranno destinati a profili professionali non dirigenziali per mezzo di altri tre concorsi. Questo è quanto anticipa in linea ipotetica l’Agenzia delle Entrate stessa, e la notizia è stata riportata dal sito money.it.

Secondo tale sito, i 2.600 posti disponibili sono quelli autorizzati per ora, ma il numero potrebbe aumentare in caso di introduzione di nuove norme. Le 2.300 assunzioni non dirigenziali riguarderanno diverse figure professionali: economisti, giuristi, statistici, ingegneri, architetti e geometri. I concorsi dovrebbero essere per laureati, ma non ne è escluso uno destinato a diplomati, come per esempio i geometri. Non dovrebbero esserci limiti d’età.

Le assunzioni saranno fatte dalle sedi dell’Agenzia dell’Entrate di tutto il territorio italiano. I bandi potrebbero essere pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale entro la fine dell’estate. Le persone assunte potranno usufruire di un contratto a tempo indeterminato. L’Agenzia delle Entrate prevede che si possa arrivare a un totale di 300.000 candidati.

Le probabili prove dei concorsi

È possibile che le procedure di selezione prevedano una prova oggettiva attitudinale destinata a comprovare le competenze trasversali e che sarà svolta certamente qualora ci fosse un numero di candidati molto elevato rispetto ai posti disponibili. Ci sarà inoltre una prova oggettiva tecnico professionale per valutare le conoscenze tecniche nelle materie previste per mezzo di quiz a risposta multipla, e un tirocinio teorico pratico integrato da una prova orale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Diritto.news